Scanner intraorale per impronte dentali - Studio Sainati Pisa

Scanner intraorale per impronte dentali, cos’è e cosa fa

scanner-intraorale-impronte-dentali-studio-sainati-pisa

Lo scanner intraorale è uno strumento per rilevare le impronte dentali di un paziente. Queste sono necessarie quando bisogna realizzare trattamenti in ambito protesico, chirurgico e ortodontico. Le impronte rilevate dallo scanner intraorale sono totalmente digitali e tridimensionali.

Come molte altre tecnologie introdotte negli ultimi anni in ambito dentistico, questo sistema assicura un risultato di grande precisione, migliora la pianificazione dei trattamenti e anche il comfort dei pazienti sia grandi sia piccoli. Vediamo meglio come.

Cosa fa e come funziona lo scanner intraorale

Lo scanner intraorale utilizza un sistema di misurazione tridimensionale per raccogliere informazioni su forma e dimensione delle arcate dentarie. La procedura non è né invasiva né dolorosa: funziona semplicemente attraverso l’emissione di un fascio luminoso, ossia un raggio laser.

Muovendo la punta dello scanner lungo l’arcata dentale, nel giro di qualche minuto è possibile ottenere un’impronta dentale digitale in maniera più veloce e meno fastidiosa di quella ottenuta con le impronte tradizionali.

Le informazioni ricavate vengono poi processate da un software che riproduce il modello 3D virtuale dei denti e dei tessuti molli del paziente. Dal modello 3D generato dallo scanner è infine possibile pianificare una serie di trattamenti, in particolare interventi chirurgici, protesi, e apparecchi ortodontici.

scanner-intraorale-modello-3D-denti-dentista-sainati-pisa

I vantaggi dello scanner intraorale (soprattutto per i bambini!)

In assenza dello scanner intraorale, le impronte dentali tradizionali vengono prese attraverso cucchiai portaimpronta riempiti di pasta e applicati sulle arcate dentarie. Il risultato è un vero e proprio calco delle arcate e dei denti del paziente.

Tuttavia, le impronte tradizionali creano spesso disagio per la sua invasività. Accade soprattutto ai bambini, che devono fare questo passaggio obbligato se occorre mettere l’apparecchio ortodontico, ma anche agli adulti. L’ingombro del cucchiaio dentro la bocca può causare infatti una sensazione di soffocamento, e il sapore della pasta può risultare sgradevole.

Lo scanner intraorale evita completamente tali fastidi, migliorando moltissimo l’esperienza del paziente. In questo modo, anche i pazienti più piccoli vivranno la visita e il trattamento con una maggiore tranquillità e serenità: un approccio fondamentale per non sviluppare la classica “paura del dentista”!

C’è poi una netta riduzione dei tempi: in un’unica fase, e in pochi minuti, si ottiene un’impronta completa e di grandissima precisione. Inoltre, l’impronta ottica dà la possibilità di visualizzare in anteprima 3D su schermo sia le scansioni, sia la simulazione del risultato dopo il trattamento previsto.

Vedere un’anteprima di questo tipo è un grande incentivo anche per i pazienti stessi, che hanno così un’idea più chiara di cosa succederà ai propri denti… e di come la loro salute e ed estetica miglioreranno!

 

Prenota una visita allo Studio Sainati: anche noi prendiamo le impronte con lo scanner intraorale!

Il nostro scanner per le impronte dentali è nuovo di zecca (lo puoi vedere in azione nelle foto dell’articolo!), e lo abbiamo inaugurato proprio insieme a un piccolo paziente che dovrà portare l’apparecchio ortodontico. Abbiamo fatto volentieri questo investimento perché crediamo nel miglior comfort per chi si affida alle nostre cure e nella massima precisione del risultato. Contattaci per fissare un appuntamento!